padre-e-figlia-reali_-amedeo-ed-elisabetta-gagliardi

Il corto Mamma non vuole al Festival della Paternità

Concluse le riprese del corto “Mamma non vuole”, di cui Genoma Films è produttore esecutivo, si riparte subito, con la partecipazione del cast, il 4 settembre a Brugherio (MB), al IV Festival della Paternità organizzato dalle associazioni di genitori separati coordinate dall’Associazione Lombarda dei Papà Separati.

Il Festival, dal 2 al 4 settembre, vede tre giorni di convegni, forum e dibattiti sui temi della separazione con avvocati, psicologi, esperti e politici, insieme a intrattenimento musicale e artistico con i comici Leonardo Manera e Roberto de Marchi e il dj Mitch di Studio 105.

il 4 settembre, inoltre, sarà presente al Festival Amedeo Gagliardi, autore del film “Mamma non vuole” insieme al regista Antonio Pisu e all’attrice Naike Rivelli, tra i protagonisti della pellicola. Saranno proiettate in esclusiva alcune scene del corto che si ispira alla PAS (Sindrome di alienazione genitoriale), una particolare patologia che nasce da una sorta di “lavaggio del cervello” dei figli tipicamente attuata dall’ambito parentale materno per denigrare l’immagine e l’ambito parentale paterno.

«Il dato di oltre 2 milioni di padri separati che non vedono più i loro figli – afferma Domenico Fumagalli, presidente dell’Associazione Papà Separati Lombardia – conferma la necessità di insistere sul tema della bigenitorialità affinché dall’Autorità giudiziaria, e dai servizi sociali, giungano interventi caratterizzati dall’effetto utile all’applicazione della legge sull’affido condiviso e di quanto richiesto dalla Corte dei Diritti dell’Uomo che, anche quest’anno, non ha tardato a condannare l’Italia perché non garantisce ai figli il diritto di visita al genitore non collocatario».

Tags: , , , , , , ,

classic

yes