genoma-films-federico-tolardo_tiziana-foschi_antonio-pisu

Genoma Films Party festa di fine riprese

genoma-films-giancarlo-giannini-al-party

Il grande cinema è ritornato a Bologna e con un grande evento glamour per la città, lo scorso 29 maggio a Villa La Quiete di Mezzana (Sasso Marconi, Bologna) si sono concluse le riprese del film “Nobili Bugie”, opera prima di Antonio Pisu, prodotto dalla bolognese Genoma Films, alla presenza degli attori Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini, Raffaele Pisu, Ivano Marescotti, Nini Salerno, Silvia Traversi, Gaia Bottazzi, Roberta Capua, Antonio Pisu, Federico Tolardo e Aura Rolenzetti e di oltre 300 persone presenti. Con lo straordinario cast anche il maestro Fio Zanotti, Federico Poggipollini, Emidio Clementi dei Massimo Volume, Stefano Mazzetti, sindaco di Sasso Marconi, Simona Lembi, Presidente uscente Consiglio comunale di Bologna, Marco Antonio De Marchi e Franco Colomba, rispettivamente giocatore ed ex allenatore del Bologna, il regista Gianbattista Assanti, Eleonora Massari, moglie dell’economista Alessandro Andreatta, la cantautrice Pia Tuccitto.

Claudia Cardinale con il Produttore Paolo RossiIl party, occasione anche per festeggiare il 50° compleanno del produttore Paolo Rossi, è stato anche una serata di beneficenza: il ricavato infatti è stato devoluto alla Fondazione Hospice Seragnoli, in quanto tra gli obiettivi di Genoma Films vi è proprio quello di sostenere con orgoglio Fondazioni, Enti e Associazioni che da anni operano sul territorio per il bene della comunità.
Inizia ora il lavoro di post produzione in attesa dell’uscita del film nelle sale previsto entro fine anno.

Ambientato durante la seconda guerra mondiale, il film è una black comedy in costume, che narra le vicende di una famiglia di nobili decaduti e dei loro intricati affari con una famiglia di ebrei rifugiati presso la loro residenza in cambio di denaro.

Un progetto ambizioso, che rivela un rinnovato interesse per la grande tradizione cinematografica italiana a partire dalla città di Bologna.

Le vicende narrate nel film sono anche occasione per risalire alle radici del Bologna Football Club: un gesto d’amore per la storica squadra di calcio con un omaggio speciale al grandissimo Árpád Weisz, grande allenatore del Bologna FC tra il 1935 e il 1938 che, poiché ebreo, fu ucciso nelle camere a gas di Auschwitz. Nel film Weisz è interpretato dall’indimenticabile ex giocatore del Bologna Franco Colomba.

Leda Martinelli_Raffaele_Pisu_Gaia Bottazzi

Tags: , , ,

classic

yes